Notizie

Unghia incarnita: cos’è e quali rimedi esistono
12 Giu 2019
Unghia incarnita: cos’è e quali rimedi esistono

L‘unghia incarnita o onicocriptosi è una delle onicopatie più comuni.

I fattori che possono determinare l’ unghia incarnita sono molteplici e in particolare:

  • un’eccessiva stimolazione meccanica esercitata sui tessuti periungueali (causa di infiammazione, fibrosi i e rottura epidermica),
  • eccessiva sudorazione con macerazione dei solchi ungueali,
  • infezioni micotiche a carico della lamina ungueale,
  • alterazioni biomeccaniche che concorrono all’insorgere della patologia, tra i più importanti l’alluce valgo.

Nella maggior parte dei casi l’unghia incarnita non rappresenta un problema grave per il paziente, tuttavia non deve mai essere mai sottovalutata e trascurata in soggetti affetti da diabete o che hanno problemi di immunodeficienza.

Tra i sintomi più comuni dell’unghia incarnita si riscontrano: dolore, gonfiore, prurito e fibrosi tissutale (indurimento del tessuto periungueale).

Alla base dei tipici sintomi dell’unghia incarnita vi è una risposta immunitaria eccesiva indotta da cellule che vengono considerate le sentinelle e i protettori dei tessuti cutanei: i mastociti.

I mastociti, quando eccessivamente attivati da fattori dannosi (es. eccessiva stimolazione meccanica, fenomeni macerativi intensi e microrganismi patogeni), liberano sostanze capaci di innescare i meccanismi del dolore, del gonfiore, del prurito e dell’indurimento dei tessuti (fibrosi).

Per tale motivo le cellule mastocitarie devono essere considerate come un target terapeutico quando si vuole mettere in atto un trattamento mirato al controllo della sintomatologia dell’unghia incarnita.

Il Podologo può aiutarti a trovare la soluzione giusta per te.

Ultimi articoli
Contattaci



Accetto il trattamento dati personali




Copyright ©2018: Podolife