Notizie

Foot Aging Syndrome – Il piede dell’anziano
18 Gen 2018
Foot Aging Syndrome – Il piede dell’anziano

Nel tempo scienza e tecnologia hanno permesso una vita più longeva a tutti gli esseri umani, la situazione attuale mondiale, ma soprattutto del mondo occidentale, vede un aumento della popolazione ultrasessantenne.
I dati elaborati dall’ONU esplicano l’esigenza di conoscere, controllare e prevenire le patologie che riguardano la popolazione anziana; questo il motore che ha spinto la sindrome del piede dell’anziano (FAS) ad essere riconosciuta universalmente.

La FAS o Foot Aging Syndrome comprende tutti i segni e sintomi a carico del piede dell’anziano sia a livello cutaneo che a livello ungueale, riuscire a controllare le patologie del piede dovute alla vecchiaia significa non solo ridurre il rischio di caduta (e conseguenti fratture) della persona anziana, ma anche migliorare la sua vita quotidiana.

Le limitazioni motorie che la FAS comporta finiscono per compromettere l’autosufficienza del soggetto anziano, la paura stessa di cadere costituisce un deterrente nei confronti delle azioni più naturali come stare in piedi, camminare, lavarsi, tagliarsi le unghie etc. tutti segnali che  a lungo andare potrebbero incidere fino a limitare la persona al proprio letto.

La figura professionale che può diagnosticare, controllare e prevenire tali patologie è lo Specialista Podologo, in grado di raccomandare la terapia o il trattamento di prevenzione più adeguato per il soggetto.

La FAS comprende le seguenti patologie/disturbi:

  • Secchezza grave della pelle
  • Crack epidermico
  • Dermatiti allergiche da contatto
  • Insufficienza venosa o malattia venosa cronica
  • Stati Iperalgici o Ipersensibilità dolorosa
  • Ipercheratosi
  • Onicomicosi
Copyright ©2018: Podolife