Notizie

Gli stati iperalgici o ipersensibilità dolorosa
27 Apr 2018
Gli stati iperalgici o ipersensibilità dolorosa

Che cosa sono gli  stati Iperalgici o ipersensbilità dolorosa?

 L’iperalgesia (intesa come aumento patologico della sensibilità agli stimoli dolorifici) è comunemente avvertita a seguito di una serie di patologie primarie (herpes zoster, diabete, neuropatie periferiche superficiali connesse con patologie infiammatorie articolari, traumatismi di varia natura, algodistrofia) che risultano a vario grado incidenti sulla qualità della vita della popolazione e particolarmente in soggetti ad elevato stato di fragilità (anziani, convalescenti, pazienti affetti da immunodeficienza, ecc).

L’iperalgesia a carico di piede, caviglia e gambe, rappresenta la manifestazione più evidenti di sofferenza tissutale che coinvolge sia le fibre nervose del dolore che specifiche cellule appartenenti all’immunità innata. Il sistema immunitario gioca quindi un ruolo cruciale nel disregolare le vie nervose che percepiscono il dolore e che innervano i distretti cutanei e ossei del piede. In particolare il mastocita, cellula immunitaria ubiquitaria nei tessuti periferici, viene oggi considerato – dalla letteratura scientifica internazionale – il promotore delle reazioni irritativo/infiammatorie indotte da un’ampia gamma di malattie (invecchiamento, artrosi, artrti, AIDS, diabete, traumi ossei ecc).

Le condizioni di iperalgesia possono assumere forme topiche o generalizzate manifestandosi con un abbassamento della soglia del dolore anche nei tessuti non direttamente interessati dall’infiammazione o dal danno tissutale tramite un processo di iperalgesia secondaria.

L’iperalgesia può essere di varia natura:

  • Invecchiamento
  • Traumatica
  • Malattie della pelle
  • Lesioni del sistema nervoso centrale e/o periferico
  • Compressione radici spinali
  • Nevralgia post-erpetica
  • Sindromi dolorose post-operatorie
  • Forti stati d’ansia e/o stress psicologico
  • Neuropatia diabetica

Quali sono le cause più frequenti degli  stati Iperalgici nel piede?

Le condizioni dolorose più comuni del piede sono:

  • Anatomiche
  • Funzionali
  • Miste

Raramente una lesione anatomica del piede non ha un effetto a livello funzionale e non inneschi dolore diretto ed indiretto.

Trattamento topico degli stati Iperalgici del piede

 L’Adelmidrol, un innovativo principio attivo con proprietà anti-neuroinfiammatorie e anti-pruritogene, è in grado di controllare con meccanismo ALIA (Autacoid Local Injury Antagonism) la componente mastocitaria aumentando il naturale livello di palmitoiletanolamide, in prossimità delle regioni sotto-cutanee interessate dall’infiammazione.

La palmitoiletanolamide, una sostanza appartenente alla famiglia delle ALIAmidi, è dotata di proprietà  anti-dolorifiche e viene prodotta naturalmente dall’organismo in situazioni di infiammazione.

In corso di eventi infiammatori cronici (secondari a patologie differenti) il sistema biologico va in deficit di Palmitoiletanolamide endogena, noto modulatore mastocitario; risulta quindi necessario ripristinare la regolare quota di palmitoiletanolamide in modo da attenuare la sensibilità dei terminali nervosi del dolore, con lo scopo di ridurre l’iperalgesia a carico dei piedi.

L’aggiunta di Adelmidrol (ALIAmide) in specifiche formulazioni in crema, insieme ad altre componenti naturali ad azione anti-infiammatoria,  garantisce quindi l’ottimale controllo dei fenomeni patologici che stanno a monte dell’insorgenza dei processi di dolore e infiammazione.

Ultimi articoli
Contattaci


Accetto il trattamento dati personali




Copyright ©2018: Podolife