Notizie

Patologie delle unghie
18 Gen 2018
Patologie delle unghie

Le patologie maggiormente diffuse che colpiscono l’apparato ungueale  sono:

  • ANONICHIA

    L’anonichia è caratterizzata dall’assenza di lamina e potrebbe essere congenita (o più raramente collegata a disturbi della crescita) o acquisita (connessa alla psoriasi). Questa patologia potrebbe manifestarsi in concomitanza con la variazione del colore naturale dell’unghia (cromonichia). Cause di questa alterazione potrebbero essere l’assunzione di farmaci e/o la metabolizzazione di sostanze tossiche.

  • HELOMA O CALLO PERIUNGUEALE

    L’heloma è caratterizzato da un ispessimento dello strato corneo della cute (placche callose ipercheratosiche) che si forma tra gli spazi interdigitali delle dita dei piedi o nei distretti limitrofi all’unghia.

  • LEUCONICHIA

    in seguito a infezione dovuta a agenti patogeni (lieviti, muffe o dermatofiti) l’unghia tende a decolorarsi  totalmente o in parte, oppura presenta strisce o linee bianche longitudinali dalla base verso il margine libero.

  • MACCHIE BIANCHE SULLE UNGHIE

    In alcuni casi le macchie bianche sulle unghie sono dovute alla creazione di bolle d’aria tra i cheratinociti

  • MELANONICHIA LONGITUDINALE O STRIATA

    La melanochia si presenta con una variazione cromatica dell’unghia assumendo un colore scuro (marrone – bruno) dovuto all’accumulo nella lamina ungueale di melanina prodotta dai melanociti presenti in quantità superiori alla norma.
    Cause di questa patologia possono essere:

    • infezioni da parte di lieviti o muffe
    • la distrofia canaliforme di Heller: la lamina ungueale è divisa simmetricamente da un canale centrale depresso.
  • ONICOCAUXI

    L’onicauxi si manifesta con l’ispessimento dell’unghia associato ad una pigmentazione bruno-giallastra della lamina e con l’ipertrofia dei solchi causata dall’ispessimento dei bordi ungueali.

  • ONICOCRIPTOSI (unghia incarnita)

    Condizione in cui la lamina ungueale penetra in profondità nella pelle creando infiammazione e dolore.

  • ONICODISTROFIA

    Si tratta di un’alterazione della struttura ungueale dove l’unghia tende a rompersi e/o scheggiarsi. Causa di questa patologia può essere:

    • Insufficiente flusso ematico alla matrice
    • Malnutrizione
    • Invecchiamento
    • Traumi frequenti
    • Infezioni
  • ONICOFOSI

    È l’accumulo di ipercheratosi del vallo laterale dell’unghia localizzata più spesso a livello dell’alluce. Solitamente causata da:

    • Compressione esercitata dalla calzatura stretta o dal dito adiacente
    • Deformità o taglio delle unghie inadeguato
  • ONICOGRIFOSI (unghia ad artiglio)

    Si manifesta con l’ispessimento, la crescita dell’unghia fino a curvarsi e formare un artiglio. In questa condizione è difficile tagliare l’unghia dato lo spessore; può essere dovuta all’età, ma anche a traumi sportivi.

  • ONICOLISI

    Solitamente funge da precursore della psoriasi ungueale e si manifesta con il distacco della lamina dal letto ungueale e variazione cromatica in caso di agente patogeno; anche le lamelle possono perdere aderenza e causare fratture.

    L’onicolisi può essere dovuta all’assunzione di alcuni farmaci o a traumi ripetuti (determinati da sport o da calzature troppo strette).

  • ONICOMICOSI

  • ONICORESSI

    L’unghia diventa fragile e presenta striature e tagli verticali. L’onicoressi è tipica dei soggetti anziani.

  • ONICOSCHIZIA LAMELLINA

    Gli strati superficiali della lamina ungueale si sfaldano presentando microfratture nel margine libero e causando solitamente nelle donne, lo sdoppiamento della lamina stessa.

  • PACHIONICHIA

    Si manifesta con l’ispessimento, la deformazione e la colorazione grigiastra della lamina ungueale dovuto all’iper-proliferazione germinativa della matrice ungueale. Questo disturbo può essere conseguente a:

    • Invecchiamento
    • Psoriasi o eczema
    • Onicomicosi
    • Patologia ereditaria: sindrome di Jadassohn-LewandowskySindrome di Jadassohn Lewandowsky I: Patologia dell’ectoderma caratterizzata da un eccessivo ispessimento delle unghie (sin dalla nascita), da bolle sulla pianta dei piedi e ipercheratosi palmare e plantare. A causa di un’atrofia papillare, la lingua assume un aspetto smerigliato e sullo strato epidermico si possono osservare verruche e steatomi.
  • PERIONISSI o PERIONICHIA

    È l’infiammazione del perionichio (tessuto molle che circonda la lamina), Colpisce con maggior frequenza l’indice e il medio e si manifesta con gonfiore e arrossamento attorno all’unghia. Per prevenirla è importante indossare guanti quando si svolgono attività che prevedono un contatto prolungato con acqua o sostanze (glucidi) che favoriscono le micosi. Può essere precursore di un’infezione da Candida, Stafilococco, Herpes Simplex.

  • UNGHIE A “DITALE DA CUCITO”

    Questa condizione si manifesta con l’opacizzarsi delle unghie (simile all’effetto di un abrasione) ed è associata all’alopecia areata.

  • UNGHIE BLU

    Dovute all’assunzione di farmaci tra i quali le tetracicline o clorochine.

  • UNGHIE RICURVE (unghia a vetrino d’orologio)

    Le unghie ricurve possono essere segnale di disturbi a carico dellì’apparato respiratorio: polmoni e bronchi.

  • UNGHIE VERDI

    in genere dipendono da un’infezione di Pseudomonas (un piccolo batterio a forma di bastoncello diffuso nel suolo e nelle acque, è commensale della cute e delle prime vie respiratorie dell’essere umano).

  • XANTONICHIA

    Condizione che interessa la superficie ungueale, caratterizzata da macchie gialle o da una  una variazione cromatica tendente al giallo. La xantonichia è diffusa tra i soggetti fumatori, ci soffre di psoriasi, chi soffre di ipertiroidismo, chi fa uso di farmaci (tetracicline) e chi usa smalti/solventi troppo aggressivi.

Ultimi articoli
Contattaci


Accetto il trattamento dati personali




Copyright ©2018: Podolife