Notizie

Controllare “secondo natura” il dolore muscolare tardivo dell’Atleta
04 Dic 2019
Controllare “secondo natura” il dolore muscolare tardivo dell’Atleta

L’esercizio fisico, nella pratica sportiva agonistica e non, provoca un dolore muscolare tardivo, definito DOMS (Delayed Onset Muscle Soreness).

L’entità del dolore espresso va da un leggero disagio muscolare ad un indolenzimento massimo tale da limitare la performance. L’insorgenza sopraggiunge dopo circa 8–24 ore, per avere un picco massimo, dopo 48–96 ore post esercizio. La normalizzazione dei valori si avrà orientativamente intorno al 7–10° giorno.

I meccanismi biologici che scatenano i DOMS sono noti e consistono fondamentalmente in:
1) lesione del sarcomero muscolare con liberazione tissutale di mediatori pro-infiammatori;
2) attivazione di specifiche cellule immunitarie (Mastociti), responsabili dell’innesco dei meccanismi di dolore e edema infiammatorio (attraverso liberazione di NGF e Istamina) e dei processi di riparo tissutale (attraverso rilascio di fattori di crescita).

In questi casi il processo infiammatorio è fondamentale per attivare i processi di riparo muscolare, e per tale ragione non deve essere bloccato con specifici farmaci anti-infiammatori.

In questi casi è possibile utilizzare topicamente sostanze attive capaci di esplicare la loro azione secondo meccanismi del tutto naturali; tra queste molecole configura l’Adelmidrol (un’ALIAmide), sostanza che favorisce i naturali processi di recupero neuro-muscolare, riducendo nel contempo il dolore e l’edema infiammatorio.

Ultimi articoli
Contattaci



Accetto il trattamento dati personali




Copyright ©2018: Podolife