Notizie

Neuropatia diabetica: il contributo del Podologo alla diagnosi
03 Feb 2020
Neuropatia diabetica: il contributo del Podologo alla diagnosi

La neuropatia diabetica distale è una comune complicanza del diabete, spesso grave e invalidante ma frequentemente sottovalutata e inadeguatamente trattata. In questo breve articolo si affronta questo problema emergente (affligge 1 diabetico su 3), fornendo indicazioni sull’approccio diagnostico e sulle molecole topiche di nuova generazione utilizzabili per ripristinare la salute dei nervi e dei vasi sanguigni (generalmente del piede), spesso compromessi nei Pazienti diabetici.

La diagnosi clinica di neuropatia diabetica non richiede necessariamente il ricorso all’esame elettrodiagnostico se la presentazione clinica è tipica, ma richiede un’attenta valutazione medica (da parte del Neurologo) di segni e sintomi preferibilmente con questionari come il questionario del Michigan Neuropathy Screening Instrument.

Tuttavia una consulenza Podologica e l’ispezione  del piede potrebbero essere fondamentali per una diagnosi precoce di neuropatia diabetica.

Il podologo attraverso la valutazione di:

– alterazioni della sensibilità nervosa (con l’utilizzo di monofilamenti);

– sofferenze vascolari;

– deformità;

– cute secca, callosità;

– ulcere,

può precocemente sospettare la neuropatia diabetica e consigliare al Paziente una visita specialistica neurologica.

Sul piano della terapia topica è possibile utilizzare principi attivi capaci di modulare i meccanismi biologici aberranti, causa di segni e sintomi  nervosi (dolore e alterazioni della sensibilità) e vascolari (ridotta elasticità e resistenza del microcircolo) in Pazienti con neuropatia diabetica.

Chiedi consiglio al Tuo Podologo di fiducia.

Ultimi articoli
Contattaci



Accetto il trattamento dati personali




Copyright ©2018: Podolife